La finalità di questo blog è fornire informazioni esclusivamente a scopo informativo e non dovrebbero mai essere considerate come un sostituto dell'opinione di un professionista.

Cosa mangiare per far passare la febbre

La febbre è un sintomo comune che può manifestarsi in diverse condizioni, come infezioni virali o batteriche, malattie autoimmuni o infiammatorie, o anche come reazione a farmaci. Quando la temperatura corporea supera i 37,5 gradi Celsius, siamo soliti dire che abbiamo la febbre. Ma cosa possiamo fare per farla passare?

L’importanza dell’idratazione

Quando si ha la febbre, è fondamentale mantenere un’adeguata idratazione. La febbre può causare un aumento della sudorazione e una maggiore perdita di liquidi attraverso la respirazione. Pertanto, è importante bere abbondanti quantità di acqua, succhi di frutta o tisane per evitare la disidratazione. Inoltre, l’idratazione aiuta a mantenere il corpo fresco e può contribuire a ridurre la temperatura corporea.

Evitare bevande alcoliche o caffeinate è altrettanto importante, poiché possono aumentare la disidratazione e peggiorare i sintomi della febbre. Inoltre, è consigliabile evitare bevande gassate o zuccherate, in quanto possono irritare lo stomaco e causare ulteriori fastidi.

Alimentazione durante la febbre

Quando si ha la febbre, l’appetito può diminuire e il senso del gusto può essere alterato. Tuttavia, è importante cercare di mantenere una dieta equilibrata per fornire al corpo i nutrienti necessari per combattere l’infezione e guarire più rapidamente.

Alcuni alimenti che possono essere utili durante la febbre includono:

  • Zuppe e brodi: possono fornire liquidi, elettroliti e nutrienti facilmente digeribili.
  • Frutta e verdura: ricche di vitamine, minerali e antiossidanti che possono sostenere il sistema immunitario.
  • Cereali integrali: forniscono energia e fibre per mantenere il corpo nutrito.
  • Proteine magre: come pollo, pesce o legumi, che possono aiutare a riparare i tessuti danneggiati e sostenere il sistema immunitario.

Tuttavia, è importante ricordare che ogni persona è diversa e potrebbe tollerare meglio alcuni alimenti rispetto ad altri durante la febbre. Se l’appetito è molto ridotto, è possibile consultare un medico o un dietista per ricevere consigli specifici sulla dieta da seguire.

Quando cercare assistenza medica

È importante ricordare che la febbre è un sintomo e non una malattia in sé. Se la febbre persiste per più di 3 giorni, è accompagnata da sintomi gravi come difficoltà respiratorie, dolore intenso o confusione mentale, è consigliabile cercare assistenza medica immediata. Un medico sarà in grado di valutare la causa della febbre e prescrivere il trattamento appropriato.

Infine, ricordate sempre che le informazioni fornite in questo articolo sono solo a scopo informativo e non devono sostituire il consiglio medico professionale. Se avete dubbi o preoccupazioni sulla vostra salute, consultate sempre un medico qualificato.

Fonti:

  1. Mayo Clinic. Fever: First aid. (2021).

    https://www.mayoclinic.org/first-aid/first-aid-fever/basics/art-20056685
  2. National Health Service. Dehydration. (2019).

    https://www.nhs.uk/conditions/dehydration/
  3. Harvard Health Publishing. Foods that fight inflammation. (2020).

    https://www.health.harvard.edu/staying-healthy/foods-that-fight-inflammation

Disclaimer: Le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo e non devono sostituire il consiglio medico professionale. Consultate sempre un medico qualificato per qualsiasi problema di salute.

Autore:
Sandra Antonelli
Sandra Antonelli, esperta in chimica farmaceutica presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, ha più di 10 anni di esperienza nell'industria farmaceutica. Attualmente lavora come ricercatrice presso il laboratorio della Farmacia Savonuzzi.